Blog di Nunzio: La casa rurale in Sicilia


La casa rurale in Sicilia

Posted by Nunzio on 14/09/2012
 
Da qualche anno è in atto la riscoperta delle tradizionali dimore di campagna. Una tendenza indirizzata a salvare dal degrado e riportare alle antiche linee queste dimore, valorizzandole con attento recupero e restauro. Queste testimonianze architettoniche rappresentano un patrimonio unico, costituiscono il tessuto connettivo del paesaggio, di una memoria storica della nostra terra.
E’ dunque da apprezzare la famiglia che concretizza nel rustico il sogno di una residenza permanente o di vacanza, riportando in luce questi esempi di costruzione semplice e spontanea, ma non certo minore e sempre dal fascino indiscusso.
La casa rustica contadina è un’importante tipologia che risale al periodo fascista, che bonificò vaste zone agricole, favorendo la messa a coltura delle stesse, ripopolando le campagne, cercando di creare attraverso l’architettura una nuova immagine della nazione, in diverse regioni.
In Sicilia, l’Ente di Colonizzazione del Latifondo Siciliano, in quel periodo, progettò vari modelli di case rurali. I disegni si ispiravano all’architettura cosiddetta mediterranea, trasferendo quella dei villaggi di pescatori sulla costa.
Il concetto sviluppato era quello della massima funzionalità, rendendo confortevole e soprattutto igienica la vita del nucleo familiare, con attenzione all’economia dell’investimento. Si videro così comode scale in muratura, esterne ed interne, per collegare gli abituali due livelli dei fabbricati, mentre gli archi davano ampiezza agli ambienti. Le grandi cucine all’ingresso erano studiate per consentire alla famiglia patriarcale di pranzare e ricevere. L’intonaco bianco dominava incontrastato, misto a materiali locali sapientemente utilizzati come la pietra tagliata a mano o i mattoni rossi. Pure, fu preservata l’autentica tradizione contadina che voleva il padrone sempre vicino ai propri animali, costruendo fienili e stalle a ridosso della zona abitata della casa. Le latrine erano spesso esterne.
Dopo la seconda guerra mondiale, il fenomeno dell’abbandono delle campagne in favore dei centri urbani e commerciali riprese inesorabile, nonostante la realizzazione di questi ottimi progetti da parte degli ingegneri dell’epoca.

Un attento operatore immobiliare presta particolare attenzione alla valutazione e immissione nel mercato di queste abitazioni che, acquistate al giusto prezzo, consentono di realizzare case originali e dai costi abbordabili.

rubrica Casa Facile, ottobre 2006 

 
 
Sito ufficiale dello scrittore Nunzio Russo - Cod. Fisc. RSSNNZ60P24G273U
Cookie Policy - Contatti - Copyright 2012