Blog di Nunzio: I professionisti dell'Immobiliare


I professionisti dell'Immobiliare

Posted by Nunzio on 12/08/2012
 

Come quello immobiliare è difficile trovare un settore industriale nella nostra Italia. Vale a dire 150 miliardi di euro l’anno (più del 10% del Pil), un’occupazione di 1,6 milioni di persone, un momento di gran cambiamento nei modelli di business, una grand’attenzione da parte del mondo della formazione. Nei numeri, le famiglie italiane sono proprietarie del 87% degli immobili abitati e il dato è in crescita. Da questa presa di coscienza da tempo è evidente la necessità di trovare professionalità qualificate e inserite a pieno titolo nel mercato, a garanzia di tranquillità e sicurezza per il consumatore finale, inteso come chi investe nel bene più importante, nell’unico salvadanaio possibile oggi e domani: la casa.

Inoltre il mercato immobiliare è più composito di quello residenziale: industriale, commerciale e ufficio hanno situazioni tipiche e diverse. Anche la gestione del costruito differisce nello sviluppo di nuovi sistemi. La varietà delle organizzazioni attive nel settore (property e management company, fondi immobiliari, developer, società di consulenza e intermediazione immobiliare) giustificano l’esigenza di figure professionali con una formazione totale e diversa. Gli agenti immobiliari sono i professionisti più vicini all’utente che chiede risposte immediate, e per obbligo di legge devono essere iscritti al ruolo tenuto presso le Camere di Commercio.

Doveri e responsabilità del mediatore immobiliare sono racchiusi nella legge n. 39/89 e nel codice civile. Obbligo d’indipendenza, obbligo d’iscrizione al ruolo, obbligo di riservatezza, obbligo di deposito di moduli e formulari, tutela del cliente-consumatore sono le condizioni essenziali cui è sottoposta l’attività di questo professionista ormai necessario nel quotidiano. Particolare attenzione meritano le incompatibilità ai sensi della stessa legge n. 39/89, che impediscono l’iscrizione al ruolo. Chi intende svolgere la professione di mediatore e, quindi, deve iscriversi al ruolo, oltre ad avere tutti requisiti previsti, non può continuare a svolgere quelle particolari attività previste, siano esse di lavoro autonomo o professionale, di lavoro dipendente o commerciale ritenute incompatibili con la mediazione. Infatti, per garantire la parziarietà del mediatore e, dunque, la posizione di terzo rispetto alle parti dell’affare, il legislatore della 89 ha previsto, nell’art.5 comma 3, situazioni incompatibili con l’esercizio dell’attività del mediatore.

E’ dunque buona norma richiedere il tesserino con il numero d’iscrizione al ruolo a qualunque professionista propone un’intermediazione d’immobili. In caso questo non avvenga, nessuna garanzia è possibile sia per il venditore sia per l’acquirente.

Rubrica Casa Facile, maggio 2007

 
 
Sito ufficiale dello scrittore Nunzio Russo - Cod. Fisc. RSSNNZ60P24G273U
Cookie Policy - Contatti - Copyright 2012